Cosa possiamo vedere con la risonanza magnetica IVIM?

    Publication Date
    Source Authors
    Source Title
    Source Issue
    Publication Date

    2020

    Source Authors

    Denis Le Bihan

    Source Title

    Cosa possiamo vedere con la risonanza magnetica IVIM?

    Source Issue

    NeuroImage

    187

    Page Range: 56-57

    L’articolo pone l’attenzione su una particolare tecnica di MRI, Intravoxel Incoherent Motion (IVIM), essa si riferisce a movimenti traslazionali che all’interno di un dato voxel e durante il tempo di misurazione presentano una distribuzione di velocità in orientamento e / o ampiezza. Il concetto IVIM è stato usato per stimare la perfusione nei tessuti poiché il flusso sanguigno nei capillari orientati in modo casuale imita un processo di pseudo-diffusione. La risonanza magnetica basata sulla IVIM, che non richiede agenti di contrasto, ha recentemente acquisito slancio, specialmente nel campo dell’oncologia. In questa revisione introduttiva vengono illustrati i concetti di base, i modelli, i requisiti tecnici e le limitazioni inerenti alla risonanza magnetica basata sulla IVIM, nonché le nuove applicazioni non perfusive della risonanza magnetica IVIM, come l’elastografia MR virtuale. Il lavoro si compone di più parti, dove in primo luogo avviene la presentazione dell’argomento, al fine di ampliare le conoscenze sia sull’indagine svolta e sull’importanza che essa riveste, che sulla branca radiologica a cui afferisce. In seguito viene sviluppata la tematica centrale, dove viene spiegata l’esecuzione tecnica dell’esame e l’utilità che esso apporta, in comparazione con altre indagini. Successivamente viene evidenziato il contributo che l’esame fornisce, ovvero la società ‘’chiede alla medicina’’.

    References

    1. Aja-Fernández et al., 2011 S. Aja-Fernández , A. Tristán-Vega , WS Hoge Analisi del rumore statistico in GRAPPA usando un modello parametrico di approssimazione del chi non centraleMRM , 65 ( 2011 ) , pp. 1195 – 1206
    2. Anderson et al., 2014 SW Anderson , B. Barry , J. Soto , A. Ozonoff , M. O’Brien , H. Jara Caratterizzazione della diffusione non gaussiana di alto valore b nella fibrosi epatica: modellizzazione della curtosi esponenziale e diffusa allungata JMRI , 39 ( 4 ) ( 2014 ) , pp. 827 – 834
    3. André et al., 2014 ED André , F. Grinberg , E. Farrher , et al. Influenza della correzione del rumore sulla variabilità intra e intersoggettiva delle metriche quantitative nell’imaging con kurtosi di diffusione PLoS One , 9 ( 2014 ) , pag. e94531
    4. Andreou et al., 2013 A. Andreou , DM Koh , DJ Collins , et al. Riproducibilità della misura della frazione di perfusione e del coefficiente di pseudodiffusione derivati ​​dall’imaging RM ponderato per la diffusione del movimento incoerente intravoxel nel fegato normale e nelle metastasi Euro. Radiol. , 23 ( 2013 ) , pagg. 428 – 434
    5. Barbieri et al., 2016 S. Barbieri , OF Donati , JM Froehlich , HC Thoeny Impatto dell’algoritmo di calcolo sull’adattamento biexponenziale della risonanza magnetica ponderata per diffusione negli organi addominali superioriMRM , 75 ( 5 ) ( 2016 ) , pp. 2175 – 2184
    6. Van Beers, 2014 BE Van Beers Scienza da esercitarsi: possiamo diagnosticare la steatoepatite non alcolica con imaging RM ponderato per la diffusione del movimento incoerente intravoxel? Radiologia , 270 ( 1 ) ( 2014 ) , pp. 1 – 2
    7. Belliveau et al., 1991 JW Belliveau , DN Kennedy , RC McKinstry , BR Burchbinder , RM Weisskoff , MS Cohen , JM Vevea , TJ Brady , BR Rosen , BR Buchbinder Mappatura funzionale della corteccia visiva umana mediante risonanza magnetica Science , 254 ( 1991 ) , pagg. 716 – 719
    8. Bennett et al., 2003 KM Bennett , KM Schmainda , RT Bennett , DB Rowe , H. Lu , JS Hyde Caratterizzazione dei tassi di diffusione dell’acqua corticale costantemente distribuiti con un modello esponenziale allungato MRM , 50 ( 4 ) ( 2003 ) , pagg. 727 – 734