CyberKnife: hardware e tecniche nei tumori inoperabili del polmone

    Publication Date
    Source Authors
    Source Title
    Source Issue
    Publication Date

    2017

    Source Authors

    DANIELE CIOTOLA TSRM Dott. presso Medicina Futura Acerra Napoli

    Source Title

    CyberKnife: hardware e tecniche nei tumori inoperabili del polmone

    Source Issue

    Journal of Advanced Health Care

    NUMERO 2- Volume XVI

    Page Range: 1145-1150

    Il seguente elaborato di pertinenza dell’area tecnico-sanitaria, afferisce alla branca della radioterapia.
    L’esecuzione di tale disciplina, in particolar modo, grazie all’individuazione mediante la radioterapia stereotassica, ha permesso di ottenere una valida alternativa alla chirurgia , soprattutto nei pazienti in cui quest’ultima risulta essere non praticabile o troppo rischiosa. Pertanto una delle tecnologie più all’avanguardia per la radiochirurgia, in questo campo è il CyberKnife, ovvero un sistema robotico costituito da un acceleratore lineare compatto ,montato su un braccio robotizzato ,avente sei gradi di libertà ,guidato da computer. Grazie a un sistema di guida mediante immagini radiografiche, il sistema CyberKnife individua e segue la posizione della lesione da trattare ,durante l’intero trattamento. Questo garantisce l’accuratezza sub-millimetrica necessaria, poiché gli eventuali spostamenti del paziente sono compensati da una correzione della direzione del fascio da parte del robot.
    La specificità del brano riguardante le moderne tecniche di irradiazione, tramite una tecnologia robotica avanzata , definita ‘’CyberKnife’’, presenta nell’articolo, sia una descrizione dell’apparecchiatura che l’esposizione delle tecniche di trattamento del tumore del polmone. Quest’ultimo si è dimostrato uno strumento utile ad affrontare la problematica legata ai movimenti degli atti respiratori, per i quali inevitabilmente risulterebbero irradiati i tessuti sani. Il trattamento stereotassico prevede l’utilizzo di alte dosi di radiazioni ionizzanti somministrate in regime di ipofrazionamento (generalmente da una a 5 frazioni) e focalizzate su un bersaglio ben delineato e di dimensioni contenute . La finalità di questo intervento è l’induzione dell’ apoptosi delle cellule tumorali , la quale viene ad essere attuata senza provocare danni deterministici e limitando i danni stocastici, alle strutture anatomiche circostanti, conformando il piu’ possibile la dose al target tumorale.
    L’obiettivo che si prefigge il seguente lavoro , consiste in un ampliamento delle conoscenze riguardanti la metodica adoperata. In particolare, è evidenziato il ruolo preponderante svolto dal TSRM, per il quale è indispensabile la conoscenza delle componenti hardware, del sistema software e delle procedure da seguire sia in fase di preparazione che durante la terapia. Nonostante la chirurgia risulti essere la metodica preferenziale,nella trattazione dei pazienti con tumore al polmone in fase precoce, poiché garantisce la completa resezione tumorale, ad oggi i risultati clinici ottenuti tramite il trattamento con CyberKnife nei pazienti con carcinoma polmonare in fase precoce non operabile, hanno evidenziato un controllo locale del tumore di gran lunga superiore alla radioterapia convenzionale.
    Il lavoro è composto in piu’ steps, dove in primo luogo avviene la presentazione dell’argomento, al fine di ampliare le conoscenze sia sull’indagine svolta e sull’importanza che essa riveste, che sulla branca radiologica a cui afferisce.
    In seguito viene sviluppata la tematica centrale, dove viene spiegata l’apparecchiatura, l’esecuzione tecnica dell’esame, il ruolo fulcro del TSRM nello svolgimento del trattamento. Successivamente viene evidenziato il contributo che l’esame fornisce, laddove la chirurgia non risulta possibile.

    BIBLIOGRAFIA

    1. Cavdon, C.,(2008). Radioterapia del distretto toracico: CyberKnife.
    2. Coste-Manière, E., Kilby, W., Olender ,D., Schulz, R.A.,  (2005). Robotic whole body stereo- tactic radiosurgery: clinical advantages of the CyberKnife® integrated system. The International journal of medical robotics and computer assisted surgery. V.ol n1 issue n 5
    3. Echner, G.G., et al, (2009). The design, physical properties and clinical utility of an iris collimator for robotic radiosurgery, . Physics in medicine and biology.
    4. Kuo, J., et al, (2008) .The CyberKnife stereotactic radiosurgery system: description, installation, and an initial evaluation of use and functionality.  Instrumentation,technique and technology:Vol. 62.
    5. Lief ,E.,(2010). CyberKnife stereotactic treatment. Jersey City:New Jersey.
    6. McKay, J.,(2015). fiducial free lung tracking and treatment with CyberKnife: a non- invasive approach. Chattanooga.
    7. Timmerman R.D., (2010). Surgery versus stereotactic sody radiation therapy for early- stage lung cancer: who’s down for the count?. Journal of clinical oncology.