Efficacy of pulmonary rehabilitation in severe and critical-ill COVID-19 patients: a controlled study.

    Publication Date
    Source Authors
    Source Title
    Source Issue
    Publication Date

    09-12-2020

    Source Authors

    Büsching, G., Khatami, R., Schmid, J.P., Sigrist, T., Zhang, Z.

    Source Title

    Efficacy of pulmonary rehabilitation in severe and critical-ill COVID-19 patients: a controlled study.

    Source Issue

    Pre-print on Medrxiv.com

    Page Range:

     

    I pazienti con COVID-19 in condizioni critiche necessitano di ospedalizzazione immediata nelle unità di terapia intensiva a causa della polmonite conseguente l’infezione, e quasi tutti vengono trattati con ventilazione meccanica. Sono già presenti evidenze scientifiche circa lo stato di tali pazienti alla dimissione: alcuni di essi possono presentare una funzionalità polmonare ridotta, depauperamento fisico e diminuzione delle performance nelle attività della vita quotidiana. Per questo motivo si ritiene necessaria la riabilitazione per pazienti con COVID-19 che sicuramente soffriranno delle conseguenze a lungo termine della patologia.

    Tuttavia, i dati sugli outcome riabilitativi siano scarsi e l’efficacia della riabilitazione rimane poco chiara; per questo tale studio si basa sulle raccomandazioni degli esperti e non su un’ampia banca dati.

    Per determinare dunque l’efficacia di un programma riabilitativo ad hoc, è stato esaminato il decorso clinico di pazienti con COVID-19 (gruppo di lavoro) e gli item di performance fisica (valutata con il 6MWT), la scala FIM (functional independence measure), e il CRQ (Chronic Respiratory questionnaire) sono stati paragonati a casi simili di pazienti con altre forme di polmonite non collegate al COVID-19 (gruppo di controllo) e che hanno seguito il medesimo programma riabilitativo.

    Una coorte di 51 pazienti con COVID-19 con polmonite, alla dimissione, è stata trasferita da un’unità di terapia intensiva ad un reparto di riabilitazione della Clinica Barmelweid tra il 23 Marzo ed il 29 Maggio 2020. Il gruppo di controllo invece era costituito da 51 pazienti con polmonite comune che hanno seguito nel 2019 lo stesso protocollo riabilitativo nella medesima clinica. I pazienti del gruppo di controllo sono stati selezionati seguendo dei criteri precisi: età superiore a 40 anni, nessun intervento di chirurgia toracica, partecipazione ad un solo ciclo di riabilitazione nel 2019.

    La performance fisica (6MWT), il CRQ ed il FIM sono stati misurati all’inizio ed alla fine del periodo di riabilitazione. I valori medi (IQR) dei pazienti con COVID-19 sono stati paragonati a quelli dei pazienti appartenenti al gruppo di controllo, sia all’inizio che alla fine del programma.

    Il test esatto di Fisher è stato somministrato per appurare se la OR (odd ratio) di miglioramento/non miglioramento nel 6MWT (>30m) e nel CRQ (>10 punti) alla dimissione erano diversi tra i due gruppi.

    I pazienti con COVID-19 hanno presentato performance simili alla dimissione per il 6MWT (P-value= 0.14), CRQ (P-value=0,55) e 4.2 punti in più (P-value 0.004) per la scala FIM paragonato al gruppo di controllo. Non ci sono state invece differenze negli outcome tra pazienti con COVID-19 ricoverati in terapia intensiva e pazienti con COVID-19 non ricoverati in terapia intensiva.

    L’Odd ratio di miglioramento nel 6MWT è stato di 0.30 (P-value 0.13) tra il gruppo di pazienti con COVID-19 ed il gruppo di controllo; ma l’Odd Ratio di non miglioramento nel CRQ è stato 3.02 volte maggiore (P-value=0.075) nel gruppo con COVID-19.

    In conclusione, un programma riabilitativo su misura è efficace e consigliato ai pazienti con COVID-19 indipendentemente dalla gravità della patologia, poiché è stato dimostrato che dopo un periodo di riabilitazione presentano una migliore capacità fisica ed un miglior outcome dal punto di vista funzionale; anche la qualità della vita ne beneficia.

    Se paragonati infatti ad un gruppo di pazienti con polmonite comune che hanno seguito il medesimo programma riabilitativo, i pazienti con COVID-19 risultano ottenere dei risultati più significativi per quanto riguarda la capacità fisica e dei risultati simili sul miglioramento della qualità della vita.

    Inoltre, pazienti con COVID-19 ricoverati in condizioni critiche in terapia intensiva ottengono risultati paragonabili a coloro con COVID-19 non trattati in ventilazione meccanica.

    References

    1. Chan, L., Chu, L.M., Friedrich, J.O., Herridge, M.S., Matte, A., Mehta, S., Thomas, C., Tomlinson, G., et al. (2016). The RECOVER Program: Disability Risk Groups and 1-Year Outcome after 7 or More Days of Mechanical Ventilation – American journal of respiratory and critical care medicine, 194(7): 831–844.
    2. Ciesla, N.D., Colantuoni, E., Dinglas, V.D., Mendez-Tellez, P.A., Needham, D.M., Pfoh, E.R., Pronovost, P.J., Shanholtz, C., Wozniak, A.W. Physical d (2016). Declines occurring after hospital discharge in ARDS survivors: a 5-year longitudinal study – Intensive care medicine, 42(10): 1557–1566.
    3. Chen, M., Chen, R., Jian, W., Lei, C., Mo, X., Peng, H., Peng, P., Su, Z., Zhong, N., Li, S. (2020). Abnormal pulmonary function in COVID-19 patients at time of hospital discharge – Eur Respir J, 55(6).
    4. Balbi, B., Belli, S., Bertalli, L., Cattaneo, D., Cattini, F., Dal Negro, F., Franssen, F.M.E., Giardini, M., Janssen, D.J.A., Lomazzo, A., Masocco, F., Prince, I., Spruit, M.A., Zaccaria, S. (2020). Low physical functioning and impaired performance of activities of daily life in COVID-19 patients who survived hospitalisation – Eur Respir J, 56(4).
    5. Dowds, J., Dunne, J., Dyer, A.H., Gaffney, F., Jones, K., Leavy, D., Mooney, A., O’Brien, K., O’Connor, L., Sugrue, J.A., Townsend, L., et al. (2020). Persistent fatigue following SARS-CoV-2 infection is common and independent of severity of initial infection – PLoS ONE, 15(11): e0240784.
    6. Holland, A.E., Singh, S.J., Spruit, M.A., Tonia, T., Troosters, T., Wilson, K.C.,. (2020). COVID-19: Interim Guidance on Rehabilitation in the Hospital and Post-Hospital Phase from a European Respiratory Society and American Thoracic Society-coordinated International Task Force – Eur Respir J.
    7. Baumgaertner, R., Hermann, M., Pekacka-Egli, A.M., Schoendorf, S., Spielmanns, M., Witassek, F. (2020). Feasibility and Efficacy of Cardiopulmonary Rehabilitation After COVID-19. Am J Phys Med Rehabil., 99(10): 865-869.
    8. Lewis, R.J., McGlothlin, A.E. (2014). Minimal clinically important difference: defining what really matters to patients – JAMA, 312(13): 1342-1343.
    9. Troosters T. (2011). How important is a minimal difference? 37(4): 755-756.
    10. Granger, C.V., Hamilton, B.B., Heinemann, A.W., Linacre, J.M., Wright, B.D. (1994). The structure and stability of the Functional Independence Measure – Archives of physical medicine and rehabilitation, 75(2): 127-132.
    11. Berman, L.B., Chambers, L.W., Guyatt, G.H., Pugsley, S.O., Townsend, M. (1987). A measure of quality of life for clinical trials in chronic lung disease – Thorax, 42(10): 773-778.
    12. Behnke, M., Brandli, O., Frey, M., Grueter, T., Guyatt, G.H., Lichtenschopf, A., Puhan, M.A., Schunemann, H.J. (2004). Self-administration and interviewer-administration of the German Chronic Respiratory Questionnaire: instrument development and assessment of validity and reliability in two randomised studies – Health Qual Life Outcomes, 2: 1.
    13. Garvey, C., Hill, K., Holland, A.E., Lareau, S.C.,Nici, L., Rochester, C., Singh, S.J., Spruit, M.A., ZuWallack, R., et al. (2013). An official American Thoracic Society/European Respiratory Society statement: key concepts and advances in pulmonary rehabilitation. American journal of respiratory and critical care medicine, 188(8): e13-64.
    14. Turk A. (2015). Pulmonale Rehabilitationsprogramme der Schweizerischen Gesellschaft für Pneumologie: Akkreditierungsanforderungen. [cited 4.8.2020]; Available from: https://www.pneumo.ch/files/pneumo/pdf/fachpersonen/fortbildung/pulmonale_rehabilitation/Anf orderung_Pulm_Rehabilitation_D_02.2020.pdf
    15. Andrianopoulos, V., Hernandes, N.A., Hill, C.J., Lee, A.L.,Mitchell, K.E., Puhan, M.A., Singh, S.J., et al. (2014). An official systematic review of the European Respiratory Society/American Thoracic Society: measurement properties of field walking tests in chronic respiratory disease – Eur Respir J, 44(6): 1447-1478.
    16. Guyatt, G.H., Jaeschke, R., Singer, J. (1989). Measurement of health status. Ascertaining the minimal clinically important difference – Controlled clinical trials, 10(4): 407-415.
    17. Buesching, G., Frey, M., Puhan, M.A., Schunemann, H.J., Spaar, A., vanOort, E. (2008). COPD patients’ ability to follow exercise influences short-term outcomes of rehabilitation – Eur Respir J, 31(2): 304-310.
    18. Balbi, B., Belli, S., Bertalli, L., Cattaneo, D., Cattini, F., Dal Negro, F., Franssen, F.M.E., Giardini, M., Janssen, D.J.A., Lomazzo, A., Masocco, F., Prince, I., Spruit, M.A., Zaccaria, S. (2020). Low physical functioning and impaired performance of activities of daily life in COVID-19 patients who survived the hospitalisation – The European respiratory journal