La scintigrafia ossea e la risonanza magnetica per le metastasi del carcinoma mammario: una meta-analisi

    Publication Date
    Source Authors
    Source Title
    Source Issue
    Publication Date

    2017

    Source Authors

    Yue Rong, Hong Ren, Xianjun Ding

    Source Title

    La scintigrafia ossea e la risonanza magnetica per le metastasi del carcinoma mammario: una meta-analisi

    Source Issue

    Open Med

    14

    Page Range: 317-323

    L’articolo si colloca nel contesto scientifico che pone le basi sull’importanza della diagnosi precoce delle metastasi ossee da tumore al seno che può migliorare e allungare la vita del paziente. Questo elaborato ha l’obiettivo di confrontare il valore diagnostico dell’immagine di risonanza magnetica (MRI) e la scintigrafia ossea (BS) nella diagnosi delle metastasi ossee da tumore al seno. Il tumore al seno è il tumore maligno più comune nelle donne. Nel negli ultimi anni, l’incidenza del carcinoma mammario è aumentata rapidamente, oltre 1 milione di nuovi casi ogni anno in tutto il mondo.La metastasi ossea si verifica nel 60-70% dei pazienti con carcinoma mammario ricorrente. Si presentano con una serie di sintomi come dolore, fratture patologiche e compressione del midollo spinale, che accorcia il tempo di sopravvivenza da 20 anni a 2 anni. Perciò, una diagnosi accurata e precoce delle metastasi ossee nel cancro al seno è di grande importanza per il trattamento e la prognosi dei pazienti con carcinoma mammario. Oggi la metodica più utilizzata per la diagnosi delle metastasi ossee è la scintigrafia ossea ma presenta un’alta sensibilità perché ci permette di avere una scansione intera del corpo ma una bassa specificità in quanto ancora oggi determina dei falsi positivi. L’originalità del lavoro risiede nel proporre la RM come una valida alternativa per la diagnosi di tale patologia. Infatti grazie all’evoluzione tecnologica, alla diffusione di nuovi scanner,bobine e ai principi su cui si basa, la RM è in grado di distinguere chiaramente tra grasso e tessuto liquido. Oggi è stata valutata come una nuova modalità di imaging per la valutazione di metastasi di vari tumori maligni. La RM risulta essere molto più specifica nell’identificazione di lesioni maligne e benigne dell’osso potendo ridurre i falsi positivi, anche se anch’essa presenta i suoi limiti non essendo una metodica accessibile a tutti i pazienti avendo un forte campo magnetico.
    L’esposto si articola in diversi punti. Nella prima parte viene introdotto l’argomento e messe a confronto le due metodiche (RM e Scintigrafia Ossea) valutando di ciascuna di esse la sensibilità e la specificità. Di seguito viene effettuata una ricerca nei database tra cui PubMed, Embase sul comparativo studio RM e scintigrafia ossea nella diagnosi di metastasi ossee da carcinoma mammario nel periodo 2000 – 2018. Successivamente vengono studiati i dati ottenuti che vengono calcolati con il software meta. In fine l’articolo sottolinea che la risonanza magnetica è una metodica soddisfacente per la diagnosi di metastasi ossee da carcinoma mammario e dovrebbe essere scelto come esame primario.

    Bibliografia

    1. Siegel RL, Miller KD, Jemal A. Cancer statistics, 2018. Ca A Cancer J Clin. 2018; 68:7–30
    2. Chen HH, Su WC, Guo HR, Lee BF, Su WR, Wu PS, et al. Clinical significance and outcome of one or two rib lesions on bone scans in breast cancer patients without known metastases. Nucl Med Commun. 2003; 24:1167–1174
    3. Hibberd CS, Quan GMY. Risk factors for pathological fracture and metastatic epidural spinal cord compression in patients with spinal metastases. Orthopedics. 2018; 41:1–8
    4. Takesh M, Odat Allh K, Adams S, Zechmann C. Diagnostic role of (18) F-FECH-PET/CT compared with bone scan in evaluating the prostate cancer patients referring with biochemical recurrence. ISRN Oncol. 2012:815234
    5. Catalá V, Salas D, Esquena S, Mateu S, Algaba F, Palou J, et al. Questions and answers on prostate multiparameter magnetic resonance imaging: Everything a urologist should know. Actas Urol Esp. 2016; 40:339–352
    6. Tarachkova EV, Strel’Tsova ON, Panov VO, Bazaeva IY, Tyurin IE. Multiparameter magnetic resonance imaging in the diagnosis of cancer of the cervix uteri. Vestn Rentgenol Radiol. 2015:43–55
    7. Kim SH, Yoo HJ, Kang Y, Choi JY, Hong SH. MRI findings of new uptake in the femoral head detected on follow-up bone scans. AJR Am J Roentgenol. 2015; 204:608–614
    8. Pasoglou V, Michoux N, Tombal B, Jamar F, Lecouvet FE. wbMRI to detect bone metastases: critical review on diagnostic accuracy and comparison to other imaging modalities. Clin Transl Imaging. 2015; 3:141–157
    9. Parsons TM, Satchithananda K, Berbe R, Siddiqui IA, Robinson E, Hart AJ, et al. MRI investigations in patients with problems due to metal-on-metal implants. Orthopde. 2013; 42:629–636
    10. Whiting P, Rutjes AW, Reitsma JB, Bossuyt PM, Kleijnen J. The development of QUADAS: a tool for the quality assessment of studies of diagnostic accuracy included in systematic reviews. BMC Med Res Methodol. 2003; 3:25
    11. Jones AL, Williams MP, Powles TJ, Oliff JFC, Hardy JR, Cherryman G, et al. Magnetic resonance imaging in the detection of skeletal metastases in patients with breast cancer. Br J Cancer. 1990; 62:296–298
    12. Kim JY, Choi YY, Kim CW, Sung YK, Yoo DH. Bone Scintigraphy in the Diagnosis of Rheumatoid Arthritis: Is There Additional Value of Bone Scintigraphy with Blood Pool Phase over Conventional Bone Scintigraphy? J Korean Med Sci. 2016; 31:502–509
    13. Kim DS, Hong SJ. Magnetic resonance imaging diagnoses of bone scan abnormalities in breast cancer patients. Nucl Med Commun. 2009; 30:736–741
    14. Engelhard K, Hollenbach HP, Wohlfart K, Imhoff EV, Fellner FA. Comparison of whole-body MRI with automatic moving table technique and bone scintigraphy for screening for bone metastases in patients with breast cancer. Eur Radiol. 2004; 14:99–105
    15. Altehoefera C, Högerle S, Moser E, Langer M. Comparative detectability of bone metastases and impact on therapy of magnetic resonance imaging and bone scintigraphy in patients with breast cancer. Eur J Radiol. 2001; 40:16–23
    16. Layer G, Steudel A, Schüller H, van Kaick G, Grünwald F, Reiser M, et al. Magnetic resonance imaging to detect bone marrow metastases in the initial staging of small cell lung carcinoma and breast carcinoma. Cancer. 2015; 85:1004–1009