Predizione della risposta a Chemioterapia neoadiuvante e Radioterapia basale e ripristino del PET 18F-FDG Biomarcatori di imaging nei pazienti con cancro esofageo

    Publication Date
    Source Authors
    Source Title
    Source Issue
    Publication Date

    2018

    Source Authors

    Roelof J. Beukinga, MSc Jan Binne Hulshoff, Véronique E. M. Mul, Walter Noordzij, Gursah Kats-Ugurlu, Riemer H. J. A. Slart, John T. M. Plukker,

    Source Title

    Predizione della risposta a Chemioterapia neoadiuvante e Radioterapia basale e ripristino del PET 18F-FDG Biomarcatori di imaging nei pazienti con cancro esofageo

    Source Issue

    Radiology

    287

    Page Range: 983-992

    Per valutare il valore basale e restaging del fluoro 18 (18F)tomografia ad emissione di positroni di fluorodeossiglucosio (FDG)(PET) radiomica nella previsione della risposta patologica completa alla chemioterapia neoadiuvante e alla radioterapia (NCRT) in pazienti con carcinoma esofageo localmente avanzato. In questo studio retrospettivo, 73 pazienti con analisi istologica– i tumori esofagei confermati T1 / N1–3 / M0 o T2–4a / N0–3 / M0 sono stati trattati con NCRT seguito da un intervento chirurgico (chemioradioterapia per il cancro esofageo seguita da studio chirurgico regime) tra ottobre 2014 e agosto 2017. Il PET 18F-FDG è stato selezionato mediante regressione logistica univariabile e il meno assoluto operatore di ritiro e selezione. Le variabili selezionate sono state utilizzate per adattarsi a un modello di regressione logistica multivariabile, che è stato validato internamente utilizzando bootstrap ricampionamento con 20000 replicati.

    Le prestazioni di questo il modello è stato confrontato con i modelli di previsione di riferimento composti da metriche del valore massimo di assorbimento standardizzate, cliniche variabili e massimo valore di assorbimento standardizzato alle caratteristiche radiomiche di base NCRT. Il risultato è stato definito come completo rispetto alla risposta patologica incompleta (grado di regressione del tumore 1 vs 2–5 secondo la classificazione Mandard). La risposta patologica è stata completa in 16 pazienti (21,9%) e incompleto in 57 pazienti (78,1%). Un modello di previsione combinando stadio T clinico e NCRT restage (post-NCRT) il massimo congiunto (quantificazione dell’ordine dell’immagine) ha prodotto un area corretta dall’ottimismo sotto la curva delle caratteristiche operative del ricevitore di 0,81. Il massimo del giunto post-NCRT era sostituibile con altre cinque funzioni radiomiche post-NCRT ridondanti che offrivano prestazioni uguali al modello.

    Tutti i riferimenti i modelli di previsione hanno mostrato una precisione discriminatoria sostanzialmente inferiore. combinazione di stadiazione a T clinica e valutazione quantitativa di ordine di PET post-NCRT 18F-FDG (massimo comune) ha fornito un’elevata accuratezza discriminatoria nella previsione della risposta patologica completa nei pazienti con carcinoma esofageo.

    BIBLIOGRAFIA

    1. Van Hagen P, Hulshof MC, van Lanschot JJ, et al. Preoperative chemoradiotherapy for esophageal or junctional cancer. N Engl J Med 2012;366(22):2074–2084.
    2. Shapiro J, van Lanschot JJB, Hulshof MCCM, et al. Neoadjuvant chemoradiotherapy plus surgery versus surgery alone for oesophageal or junctional cancer (CROSS): long-term results of a randomised controlled trial. Lancet Oncol 2015;16(9):1090–1098.
    3. van Hagen P, Wijnhoven BP, Nafteux P, et al. Recurrence pattern in patients with a pathologically complete response after neoadjuvant chemoradiotherapy and surgery for oesophageal cancer. Br J Surg 2013;100(2):267–273.
    4. Meguid RA, Hooker CM, Taylor JT, et al. Recurrence after neoadjuvant chemoradiation and surgery for esophageal cancer: does the pattern of recurrence differ for patients with complete response and those with partial or no response? J Thorac Cardiovasc Surg 2009;138(6):1309–1317.
    5. Smit JK, Güler S, Beukema JC, et al. Different recurrence pattern after neoadjuvant chemoradiotherapy compared to surgery alone in esophageal cancer patients. Ann Surg Oncol 2013;20(12):4008–4015.
    6. Zanoni A, Verlato G, Giacopuzzi S, et al. Neoadjuvant concurrent chemoradiotherapy for locally advanced esophageal cancer in a single high-volume center. Ann Surg Oncol 2013;20(6):1993–1999.