Studio avanzato della sostanza bianca in pazienti affetti da paralisi sopranucleare progressiva con imaging di risonanza magnetica e tensore di diffusione

Authors
Pub.Info
Authors

Authors:

Antico Serena

Pub.Info

Pubblication Date: 2019-10
Printed on: Volume 1, Special Issue - I Congresso FNO TSRM PSTRP

INTRODUZIONE

La Paralisi Sopranucleare Progressiva (PSP) è una malattia neurodegenerativa la cui diagnosi risulta essere difficile ed incerta per assenza di test diagnostici convalidati; numerosi studi stanno verificando se la diagnostica per immagini, in particolare la Risonanza Magnetica, possa supportarne la fase diagnostica. Tra le diverse metodiche di neuroimaging avanzato utlizzate, il tensore di diffusione (DTI) permette di valutare i tratti di sostanza bianca alterati e la gravità del coinvolgimento degli stessi. In letteratura sono stati confrontati i dati DTI relativi a diverse popolazioni, quali Malattia di Parkinson, Parkinsonismi Atipici (tra cui la PSP) e Soggetti Sani, registrando alterazioni diffuse e risultati controversi. Questo tipo di analisi è svolto in genere dal medico o dall’ingegnere, compito che può essere svolto dal TSRM opportunamente formato.

OBIETTIVI

Lo scopo dello studio è duplice, di ricerca e deontologico/professionale:

– Studio delle alterazioni microstrutturali della sostanza bianca di soggetti affetti da PSP mediante un’analisi multi-soggetto di dati derivati dall’imaging con tensore di diffusione.

– Verificare il possibile ruolo del TSRM nell’advanced processing delle immagini in ambito clinico e di ricerca.

MATERIALI E METODI

Abbiamo esaminato con scanner RM 3T diverse popolazioni: 37 pazienti PSP, 32 Parkinsoniani e 33 soggetti di controllo.

Il protocollo di acquisizione comprende immagini pesate in T1 e immagini DTI, rielaborate in fase di processing utilizzando FSL, un software di neuroimaging avanzato; è stata condotta un’analisi TBSS che ha permesso di individuare i tratti di sostanza bianca alterati prendendo in considerazione quattro indici: anisotropia frazionaria, diffusività media, radiale e assiale.

RISULTATI E CONCLUSIONI

Confrontando i soggetti PSP con i parkinsoniani e i soggetti di controllo, sono state riscontrate significative alterazioni degli indici di diffusione nella sostanza bianca sovratentoriale (in particolare corona radiata, fornice, capsula interna ed esterna) e sottotentoriale. Si evidenzia, inoltre, una correlazione tra età dei soggetti PSP e alterazioni di tutti gli indici DTI.

Concludendo, in virtù di questa esperienza empirica, è stato dimostrato come il TSRM risulti essere la figura professionale adatta alla processazione avanzata delle immagini con conseguente arricchimento delle informazioni clinico-diagnostiche e scientifiche fruibili dal neuroradiologo in ambito di malattie neurodegenerative.