Radioterapia metabolica intraepatica con 90y: aspetti tecnici


Authors
Pub.Info
Authors

Authors:

Buono Vito

Pub.Info

Pubblication Date: 2019-10
Printed on: Volume 1, Special Issue - I Congresso FNO TSRM PSTRP

INTRODUZIONE

La radioembolizzazione trans-arteriosa (TARE) o terapia radiante interna selettiva (SIRT) con Ittrio-90 (90Y) è una procedura che si avvale di microsfere embolizzanti caricate con il radioisotopo iniettate per via intra-arteriosa selettivamente nella sede tumorale.

OBIETTIVI

Descrizione della centralità del ruolo del TSRM nell’operatività delle procedure multidisciplinari di tecniche di multi imaging.

MATERIALI E METODI

Da Giugno 2016 a Novembre 2017, 24 pazienti (15 uomini, 9 donne) affetti da epatocarcinoma (HCC) in stadio intermedio o avanzato, sono stati valutati per TARE. N.2 (8%) pazienti sono stati esclusi a causa di riscontro scintigrafico di shunt epato-polmonare e per progressione di malattia. Dei 22 (92%) pazienti, 13(59%) sono stati trattati con microsfere in vetro, 9(41%) con microsfere in resina.

Tutti i pazienti trattati hanno eseguito una 18F-FCH PET/CT pre e post trattamento, una scintigrafia epatica con 99mTc-MAA pre trattamento per escludere la presenza di eventuali shunt epato-polmonari e una 90Y PET/CT per valutare la biodistribuzione del radioisotopo.

Una riduzione della fissazione del 18F-FCH alla PET/CT documenta l’efficacia del trattamento.

RISULTATI E CONCLUSIONI

In tutte le fasi della TARE, il ruolo del TSRM si è rivelato centrale evidenziando la multicompetenza necessaria per tale metodica, contribuendo alla sua sicurezza ed efficacia in termini di esecuzione e appropriatezza di applicazione. La mininvasività, l’assenza di controindicazioni ed eventi avversi, i ridotti tempi di degenza del paziente e i costi contenuti, si sono rivelati ulteriori aspetti che avvalorano l’efficacia della metodica.