Validazione delle classi di Robson attraverso l’analisi DCI ricoveri ospedalieri per taglio cesareo


Authors
Pub.Info
Authors

Authors:

Papa M.T. *, Dadda F. *, Zanardi S. **, Nicolosi D. ***

*Assistente Sanitaria, ATS della Città Metropolitana di Milano
**Dirigente Medico Responsabile di UOS, ATS della Città Metropolitana di Milano
***Dirigente Medico Direttore di UOC, ATS della Città Metropolitana di Milano

Pub.Info

Pubblication Date: 2019-10
Printed on: Volume 1, Special Issue - I Congresso FNO TSRM PSTRP

INTRODUZIONE

La classificazione di Robson descrive la variabilità nel ricorso al Taglio Cesareo (TC) e pennette di confrontare tale dato tra i diversi Punti Nascita.

Le pazienti sottoposte a TC si distribuiscono in 12 classi in base a parità, numero di feti, presentazione fetale, età gestazionale e modalità del tra vaglio.

La Regione Lombardia nel 2017, con la DGR 5954/20 16 e s.m.i., definiva una riduzione tariffaria del 20% per i TC con classe Robson 1, 3, 2a, 4a con produzioni superiori a l 75° percentile percentile su base regionale e un incremento del 35% se inferiori al 25°.

MATERIALI E METODI

Lo studio prevede la validazione della classe di Robson attraverso il riscontro in cartella clinica delle informazioni atte a individuare la classe di appartenenza, confrontando la con il dato calcolato da Regione Lombardia tramite flusso CeDAP.

L’analisi riguarda il 50% della produzione di TC sul territorio ATS nel 2017 (ad eccezione dell ‘ lRCCS Pubblico 3 con il 25%), con estrazione casuale dei DRG 371 ” Parto cesareo senza complicanze” e 370 ” Parto cesareo con complicanze”, per un totale di 3675 ricoveri.

Per la rilevazione è stato creato apposito diagramma di flusso tramite il quale gli opera tori del Nucleo Operativo di Controllo (NOC) hanno validato/aggiunto/modificato la classe Robson assegnata al TC oggetto di controllo.

RISULTATI E CONCLUSIONI

La percentuale di Robson discordanti è del 9,2%.

In 67 casi la discordanza riguardava più di un campo CeDAP.

In genera le i campi erra ti erano:

– Modalità travaglio: 5,1%

– Presentazione neonato: 3,1%

– TC precedenti: 2,2%

– Parti precedenti: 1,1%

– Età gestazionale: 0,7%

– Modalità del parto (TC o vagina le): 0,7%

– Genere del parto (singolo o plurimo): 0,1%

La percentuale di pratiche con Robson assente per la mancanza di l o più item del CeDAP è del 8,3%. Di tali ricoveri è stata calcolata la relativa classe.

Alla luce dei Robson modificati e aggiunti ex-novo, nelle strutture analizzate in 73 casi relativi alle classi citate nella DGR 5954/2016 vi è stata discordanza. Tale dato potrebbe falsare i percentili in cui si inseriscono i Punti Nascita e di conseguenza determinare decurtazioni/incrementi economici errati.